Dal CEO6 fattori per dimostrare una forte etica del lavoro

6 fattori per dimostrare una forte etica del lavoro

Il lavoro è un’attività che comporta uno sforzo mentale o fisico svolto per raggiungere uno scopo o un risultato. L’etica è un insieme di principi morali, in particolare quelli relativi o l’affermazione di un gruppo, campo o forma di condotta specifici. Detto questo, l’etica del lavoro è il principio per cui il duro lavoro è intrinsecamente virtuoso o degno di una ricompensa. Chiamiamo anche etica del lavoro con termini diversi, come impegno o dedizione o semplicemente duro lavoro. Ho delineato i sei fattori che cerco in una persona quando li aiuto ad avere successo in base alla loro etica del lavoro.

1. Integrità

Questo descrive i valori e le convinzioni fondamentali della persona. Questo è il più importante per i datori di lavoro. Se la persona che stiamo assumendo è una persona di cui non possiamo fidarci a causa della sua mancanza di integrità, allora è una perdita per l’azienda. Integrità significa essere conformi alle politiche e alle regole dell’azienda. Una persona con la giusta integrità diventerà il lavoratore più duro dell’intera azienda, perché capirà che l’azienda per cui lavora dovrebbe essere la priorità. Daranno tutto ciò che hanno perché la loro integrità è lì. Sono creatori, non acquirenti.

2. Senso di responsabilità

La qualità più grande che qualcuno può avere è il senso di responsabilità. Sapere di avere qualcuno di cui ci si può fidare per svolgere il lavoro che gli è stato assegnato e sapere che, al meglio delle sue capacità, porterà a termine un compito così buono come volevi, o anche meglio, garantirà la crescita per la tua azienda e ti darà risultati migliori. Prenditi cura di ciò che ti è stato assegnato. Impegnati in questo compito, dopotutto è tua responsabilità. C’è differenza tra impegno e interesse, quando sei interessato a fare qualcosa, lo fai quando è conveniente, ma quando ti impegni in qualcosa, non accetti scuse, solo risultati.

3. Enfasi sulla qualità

Lavorare in un settore noto per essere guidato dai volumi mi ha mostrato le due facce della medaglia. Vedere molti enfatizzare il volume e guidare i loro risultati in base a chi ha di più, o fa di più, invece di verificare le loro approvazioni e chi ottiene la migliore qualità, indipendentemente dal fatto che i loro risultati si accumulino o meno invece di influenzare i guadagni della loro azienda. Se il tuo obiettivo è diventare la persona migliore nel tuo spazio di lavoro, concentrati sul volume, non c’è niente di sbagliato in questo, ma fai anche del tuo meglio per dimostrare di cosa sei fatto e dimostrare che tieni alla qualità. Questo parla a me stesso giorno per giorno, ero quello che si preoccupava di più del volume, per essere riconosciuto a livello nazionale per tenere registrazioni di volume, invece di enfatizzare su quanti di questi numeri si tradurranno in effettivi guadagni. Era tutto deficit invece che profitto.

4. Disciplina

Una delle mie principali difficoltà mentre stavo imparando tutto in questo campo, era mantenere il mio impegno in quello che stavo facendo. La disciplina è la cosa più difficile da fare, ma viene anche a dimostrare quanto sei un lavoratore duro. Ci vuole la mentalità giusta perché qualcuno sia disciplinato per fare tutto il necessario. Essere disciplinato significa impegnarsi a portare a termine i propri obiettivi ogni giorno, indipendentemente dalle circostanze, indipendentemente dagli aspetti negativi che si trovano, indipendentemente dalle opinioni degli altri. Tutti vogliono il successo finché non vedono cosa ci vuole per ottenerlo.

5. Senso di lavoro di squadra

Citerò Michael Jordan su questo: “Il talento vince le partite, ma il lavoro di squadra e l’intelligenza vincono i campionati”. Non importa quanto tu sia abile e competente, o quanto puoi fare da solo, l’unica cosa che ti impedirà di crescere in qualunque campo in cui lavori, è la tua capacità di diventare altruista. Mostra quanto puoi lavorare duramente, mostra la tua etica del lavoro. L’ultimo trimestre del 2016 mi ha insegnato questo nel modo più duro, ho pensato che, dalla mia ultima promozione, non fosse importante per me lavorare con nessuno dei membri del mio team, che dovrei concentrarmi su me stesso, per migliorarmi, se voleva avere successo, non avrei dovuto lavorare con nessun altro. Bene, lascia che te lo dica, questo è stato il peggior errore che abbia mai fatto negli affari, questa particolare decisione mi ha spinto indietro di due mesi nella progressione, ha comportato una perdita di personale del 75% e una perdita di entrate del 40%. Il momento in cui pensiamo che le nostre capacità possano mostrare la nostra progressione, è il momento in cui perdiamo tutto ciò a cui miriamo. Lavora in squadra per ottenere di più.

6. Nitidezza

Sharp è una parola usata negli Stati Uniti per descrivere qualcuno che è estremamente professionale, desideroso, entusiasta e appassionato di fare qualcosa. Questo termine si applica anche a qualcuno che guarda, parla e agisce in modo professionale (riferendosi al termine “tagliente come una virata”). Quando si tratta di nitidezza applicata all’etica del lavoro, voglio dire, non importa quanto sembri o agisci, se non sei un gran lavoratore, sei solo una facciata. Non credo al livello di acutezza di nessuno finché non li vedo sul campo, lavorando duramente per quello che si sforzano di diventare. Fino ad allora, la mia opinione è valida.

Vai al tuo motore di ricerca e digita “vieni pagato di più e lavori di meno”, ti garantisco, troverai diverse pagine che incoraggiano le persone a lavorare il minimo indispensabile e ad accettare il risultato. Viviamo in una società che ci criticherà se lavoriamo duramente dandoci titoli di “maniaci del lavoro” o “dipendenti dal lavoro”. Dove se lavoriamo duramente e più ore è una vergogna e non dovremmo farlo. Ricordo ancora i commenti della mia famiglia, chiedendomi perché scelgo di lavorare tante ore, tutti i giorni. La mia risposta è stata semplice, preferirei di gran lunga lavorare tutto il giorno tutti i giorni per i prossimi cinque anni e poi ottenere quello che voglio, ogni volta che voglio, poi diventare schiavo di un programma prestabilito con uno stipendio stabilito, con una crescita prestabilita.

Non c’è niente di più avvincente e pericoloso della dipendenza da un salario fisso per tutta la vita.

CEO con successo verificabile anno dopo anno nel raggiungimento di obiettivi di fatturato, profitto e crescita aziendale in ambienti di avvio, turnaround e rapidi cambiamenti. Vasta esperienza con sistemi altamente tecnologici, che richiedono una profonda comprensione dei driver di business critici in più mercati e settori; grande successo nella costruzione di relazioni con i responsabili delle decisioni di livello superiore, nel prendere il controllo di aree problematiche critiche e nel mantenere gli impegni dei clienti. Focalizzato sul cliente e orientato alle prestazioni.

Scroll up Drag View